Gruppo TIM
 
Gruppo TIM
 
Fisso

PREMIUM FIBRA BUSINESS
La Fibra ftth1000 di TIM stabile e sicura,
con le migliori soluzioni digitali. Scopri di più

TIM Premium Fibra Business

Mobile

TIM DELUXE PLUS
Sicurezza e affidabilità per le linee mobili
della tua azienda. Scopri di più

TIM Deluxe Plus

Prodotti

IPHONE 14 PRO
Acquista uno dei nuovi iPhone a partire da 29€ al mese, con pagamento a rate e protezione Kasko inclusa. Scopri di più

iPhone 14 Pro

Agile Working: gli strumenti che servono per una Modern Enterprise

Agile Working: gli strumenti che servono per una Modern Enterprise

L’agile working è il nuovo paradigma del lavoro basato su comunicazione unificata, collaborazione, accesso remoto, sicurezza e insight. Scopri nel dettaglio quali sono gli strumenti a disposizione di una modern entrerise.

agile-working-strumenti
04.04.2022
time Tempo di lettura 3 minuti

Agile Working è il nuovo paradigma di lavoro che svincola la produttività personale e di gruppo dal luogo, dall’orario e dall’ormai anacronistico controllo di presenza. L’evoluzione riguarda l’intero tessuto economico: le PMI, che stanno accelerando la trasformazione del modello di lavoro a seguito della pandemia; le enterprise, il cui percorso di modernizzazione era già in atto a inizio 2020 e si sta consolidando nel new normal.

 

In particolare, è ancora presto per parlare di stabilizzazione nell’universo delle grandi aziende, ma alcune linee di tendenza appaiono evidenti:

 

●  Lo smart working non verrà meno. Le grandi aziende stanno rimodellando il proprio assetto culturale e organizzativo per supportare una workforce che lavorerà sempre meno dai locali aziendali.

 

●  Il lavoro sta diventando ibrido. Il telelavoro della pandemia sta gradualmente cedendo il passo a una modalità ibrida in cui l’esperienza lavorativa viene svolta all’interno degli ambienti aziendali ma anche da remoto, a seconda degli accordi, della normativa in essere e della forma che meglio si adatta all’attività da svolgere.

 

●  Le grandi aziende stanno rimodellando gli spazi. Agile Working significa minor occupazione degli spazi aziendali, da cui importanti opportunità di saving e di riprogettazione degli stessi in funzione delle attività da svolgere (Activity Based Working), con possibilità di booking da remoto delle scrivanie, delle sale riunioni e degli altri ambienti. 

Dall'ufficio allo Smart Office 

Guida ai Tool per la collaborazione

 

WHITE PAPER

Dalla produttività cloud-based alla sicurezza: i pilastri dell’Agile Working

Per quanto la trasformazione culturale e organizzativa rappresenti il fondamento di ogni progetto evolutivo del paradigma di lavoro, l’abilitazione tecnologica è basilare. Non si può infatti parlare di Agile Working senza strumenti adatti allo scopo, che trasformano una grande azienda in una Modern Enterprise. Semplificando, ecco cosa non può mancare in nessun caso:

 

●  Unified Communications. La comunicazione tra persone, team e verso l’esterno è fondamentale. Nel corso degli anni, a strumenti tradizionali (telefono) si sono aggiunti altri canali connessi come le chat testuali per i team e le ormai onnipresenti video-call. Una modern enterprise permette ai dipendenti di comunicare in modo semplice e multicanale senza frammentazione, ovvero facendo convergere tutti i canali (voce, testo, video) in un’unica piattaforma connessa, così da sfruttare le indubbie sinergie.

 

●       Collaboration in tempo reale e software di produttività. Agile Working significa poter accedere a tutti gli strumenti di produttività da remoto e usarli in modo collaborativo con le altre persone del team e con ospiti esterni. I tempi dell’invio dei file via e-mail, delle versioni in conflitto e dei documenti smarriti sono il passato; lavorare con strumenti adeguati di Agile Working significa avere una sola copia del documento e capacità di co-editing da parte di tutte le persone autorizzate, con condivisione one-click.

 

●  Protezione dei dati e dei dispositivi. Dal punto di vista dell’azienda, Agile Working porta con sé importanti sfide a livello di sicurezza. La protezione dei dati, dei documenti e delle informazioni critiche è infatti più complessa all’interno di un modello svincolato dal perimetro aziendale e che sfrutta svariati dispositivi (smartphone, tablet, laptop), alcuni dei quali anche personali. La protezione dei dati in un modello agile, solitamente abilitato dal cloud, richiede una visione olistica e innovativa al tema della sicurezza, che dalla protezione degli asset interni passi a quella delle identità, dei dati e dei dispositivi, offrendo una governance centralizzata.

 

●  Insight pervasivi. Si è già detto che il modello di lavoro agile elimina l’anacronistico controllo di presenza. Al suo posto, un paradigma completamente incentrato sulle performance individuali e di gruppo. Lato azienda, è fondamentale che tali performance, comprensive di indicatori di utilizzo degli strumenti, di avanzamento dei progetti e di raggiungimento degli obiettivi siano sempre presenti. Grazie all’analisi dei dati, inoltre, ci si può spingere un passo avanti e comprendere i meccanismi alla base di eventuali inefficienze, agendo in modo proattivo sulle cause.

 

●  Workplace tools. Il modello di lavoro ibrido abilita una nuova gestione degli spazi. Strumenti digitali di gestione degli accessi in azienda, di miglioramento della sicurezza, di desk booking e di analisi dell’occupazione sono fondamentali per un nuovo modello connesso fondato su libertà, responsabilità e produttività. 

Pensati per te