Le funzionalità TIM Safe Web offrono una prima linea di protezione per l’utilizzo di internet, in grado di contrastare efficacemente le principali minacce web. Con le funzionalità di Anti-Phishing e di Malware Containment direttamente integrate nella rete TIM, per tutti i dispositivi collegati alla rete LAN esistente, anche in modalità WiFi, che accedono ad Internet utilizzando la linea broadband, sarà inibito l’accesso a siti contraffatti (phishing), che hanno l’obiettivo di sottrarre informazioni personali riservate, dati finanziari o codici privati, o a siti malevoli progettati per infettare i computer con software dannosi, mitigando anche la diffusione dei malware di ultima generazione (ransomware).

Malware containment:

È la capacità di un sistema di protezione di negare l'attivazione di un software dannoso inconsapevolmente installato dall'utente sul proprio dispositivo

Antiphishing:

Permette di limitare le minacce provenienti da internet, mirate a sottrarre agli utenti le informazioni personali (password, dati delle carte di credito o codici di accesso ai conti correnti bancari). Gli attacchi di phishing si verificano prevalentemente attraverso l'apertura di link verso siti malevoli contenuti nelle email.

Le funzionalità TIM Safe Web operano a livello DNS (Domain Name System) e intervengono quindi prima ancora che venga stabilita la connessione al sito Internet richiesto. Per comprendere il funzionamento è opportuno sapere che la quasi totalità degli accessi ai servizi Internet avviene utilizzando il servizio di risoluzione DNS, ovvero la funzionalità che traduce il nome mnemonico dei siti cui l’utente intende accedere (ad esempio www.esempio.it) con il corrispondente indirizzo di rete (noto come indirizzo IP, ad esempio 72.14.207.99). Per essere più chiari, quando un dispositivo connesso in rete attraverso un browser chiede di accedere a una risorsa internet, la richiesta di accesso è "mediata" dal DNS di TIM Safe Web che verifica se il dominio o l’indirizzo richiesto è classificato pericoloso. Nel caso in cui la richiesta sia verso una destinazione ritenuta pericolosa il browser si indirizza verso una pagina di protezione che informa che il sito originariamente richiesto non è accessibile per motivi di sicurezza.

Esempio di funzionamento in caso di Malware ransomware

Senza TIM Safe Web

L'utente riceve una mail...
...apparentemente la mail proviene da un mittente fidato (ad es. un collega)...
...l'utente, seguendo il link contenuto nella mail, scarica un PDF...
...avviando così un ransomware che entra in azione cifrando i contenuti...
...i file dell'utente vengono cifrati, l'accesso al sistema viene subito inibito e all'utente viene richiesto un "riscatto"

L'utente riceve una mail...

...apparentemente la mail proviene da un mittente fidato (ad es. un collega)...

...l'utente, seguendo il link contenuto nella mail, scarica un PDF...

...avviando così un ransomware che entra in azione cifrando i contenuti...

...i file dell'utente vengono cifrati, l'accesso al sistema viene subito inibito e all'utente viene richiesto un "riscatto"

Con TIM Safe Web

L'utente con servizio Funzionalità TIM Safe Web rivece una mail...
...apparentemente la mail proviene da un mittente fidato (as es. banca)...
...l'utente clicca sul link contenuto nella mail...
...ma in questo caso l'accesso al sito contenente il PDF malevolo viene bloccato dal servizio. L'utente viene rediretto su di una pagina di cortesia in cui viene notificato il blocco dell'attacco

L'utente con servizio Funzionalità SafeWeb rivece una mail...

...apparentemente la mail proviene da un mittente fidato (as es. banca)...

...l'utente clicca sul link contenuto nella mail...

...ma in questo caso l'accesso al sito contenente il PDF malevolo vienebloccato dal servizio. L'utente viene rediretto su di una pagina di cortesia in cui viene notificato il blocco dell'attacco

Riduzione del rischio informatico:
grazie alle funzionalità di anti-phishing e di malware containment è ridotto il rischio di furto o perdita di dati personali e sensibili.

Nessun impatto su Navigazione:
funziona su qualsiasi tipo di browser e non ha impatti sulla velocità di navigazione in Rete.

Zero impostazioni:
nessuna installazione o configurazione software e nessun dispositivo da installare; occorre solo riavviare il modem una volta attivato il servizio. Non è richiesta alcuna competenza specialistica IT.

Rispetto Privacy:
il servizio opera esclusivamente a livello DNS, prima di stabilire la connessione al sito internet, pertanto il contenuto del traffico dati effettuato non viene in alcun modo esaminato o trattato.

Compatibilità con i servizi di sicurezza:
è compatibile con tutte le soluzioni di sicurezza eventualmente già installate (es. firewall). Di fatto costituisce una soluzione complementare all’esistente.

Protezione dei dispositivi connessi tramite la linea broadband:
agisce proteggendo tutti i dispositivi collegati alla rete LAN esistente, anche in modalità WiFi, che accedono ad Internet utilizzando la linea broadband TIM.

Come ogni soluzione di sicurezza, anche le funzionalità TIM Safe Web non possono garantire una copertura del 100% da attacchi malware e phishing, sebbene contribuiscano a ridurre significativamente il grado di esposizione a queste minacce grazie alla qualità della tecnologia impiegata.

La fruizione delle funzionalità TIM Safe Web richiede l’utilizzo del router standard fornito da TIM e l’utilizzo degli indirizzi IP statici rilasciati da TIM.

Per navigare correttamente è necessario che le proprietà della rete del tuo dispositivo (indirizzo IP e DNS) siano impostate in modo che sia l'indirizzo IP che i DNS siano ottenuti automaticamente.

Per verificare l’avvenuta attivazione del servizio chiama il Servizio Clienti 191, selezionando opzione 2 “Assistenza su Guasto Linea”.

Se ritieni che le funzionalità di sicurezza antimalware e antiphishing 'Safe Web' abbiano impropriamente bloccato il tuo sito, ti invitiamo a compilare il form di segnalazione.