Prodotti

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.
Acquista uno dei modelli della gamma iPhone 13 a partire da 25€/mese senza anticipo.

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.

Il Social Media Marketing per i business

Il Social Media Marketing per i business

Fare Social Media Marketing è diventato fondamentale per qualsiasi realtà imprenditoriale: dalla strategia alle attività, ecco da dove iniziare.

1280x853_social-media
15.03.2022
time Tempo di lettura 8 minuti

Il Social Media Marketing serve a farsi conoscere all’esterno: chiunque ormai ne ha bisogno. Dai privati, ai piccoli professionisti e p.IVA, passando per le PMI, fino ad arrivare alle grandi aziende, nessuno può più farne a meno. Perché? In un mondo iperconnesso, presidiare i canali su cui le persone passano la maggior parte del proprio tempo, diventa essenziale.

 

La domanda che a questo punto sorge spontanea è: come farlo? Non basta più essere presenti sui Social Media, ma serve mettere in campo azioni strategiche che siano in grado di accrescere il valore dei brand e spingere la domanda di prodotti e/o servizi.

Cos’è il Social Media Marketing: una possibile definizione

Il Social Media Marketing è una peculiare tipologia di marketing nata con l’avvento dei Social Media. Si tratta di uno strumento utile soprattutto a imprese, personalità di spicco, enti pubblici e associazioni. Su quali attività si basa? Vediamone alcune delle principali:

 

  1. interazione con la community online e scambio di opinioni;
  2. monitoraggio dei feedback e dei commenti degli utenti; 
  3. diffusione dei contenuti sulle diverse piattaforme;
  4. coinvolgimento di influencer e personalità di spicco;
  5. impiego di strategie di lead generation;
  6. fidelizzazione degli utenti.

 

In linea di massima, il Social Media Marketing altro non è che la pianificazione, gestione e controllo delle attività di marketing e comunicazione sui Social Media al fine di coinvolgere gli utenti e avvicinarli al brand.

Gli strumenti che devi avere per promuovere la tua impresa

 

CHECKLIST

Cosa sono i Social Media: una panoramica

Quando parliamo di Social Media, cosa intendiamo esattamente? Per capirlo è utile mettere in evidenza la principale differenza rispetto ai media tradizionali: sui Social è possibile la creazione e lo scambio di user-generated content (USG) tra le persone, le quali non sono più passivi ricevitori di contenuti ma ne diventano loro stessi i creatori. Si tratta quindi di media a vocazione perlopiù orizzontale e privi di gerarchie, a differenza dei media classici che diffondono messaggi di tipo “one to many” piuttosto che “many to many” come in questo caso.

 

Basta fare l’esempio di alcuni dei Social Network più utilizzati, come Facebook e Instagram, dove gli utenti possono pubblicare foto e video che vengono mostrati a un pubblico molto ampio. Non stupisce perciò che vengano utilizzati da un numero via via crescente di persone, ma anche di brand che, presidiando questi canali, riescono a creare una community di persone con cui interagire. E non è tutto, perché mettendo in campo una strategia di comunicazione integrata e multicanale i brand riescono a rafforzare la loro Brand Awareness e a sfruttare al meglio tutti gli strumenti che hanno a disposizione. 

Strategie di Social Media Marketing per i business: da dove partire

Ideare una strategia di Social Media Marketing è quindi fondamentale ma bisogna farlo nel modo corretto altrimenti si rischia di sprecare tempo ed energie. Per rendere le attività sui Social davvero efficaci si deve partire dal presupposto che, nella maggior parte dei casi, la concorrenza è spietata e l’attenzione degli utenti molto bassa: pochi secondi in cui bisogna cercare di restare impressi. Ciò non significa colpirli a ogni costo, col rischio di risultare invadenti o troppo aggressivi.

 

L’obiettivo è riuscire a catturare l’attenzione del target di riferimento sfruttando gli strumenti per la gestione dei Social Media che si hanno a disposizione. Non è importante tanto arrivare a tutti, quanto riuscire a colpire chi davvero interessa al brand e può farlo crescere. 

 

Per prima cosa, si deve capire che tono di voce adottare (serio, comico, autorevole, amichevole, ironico, serio, etc) e attraverso quali contenuti veicolare al meglio il brand. In questo può tornare di grande aiuto l’implementazione di una strategia di Content Marketing che permette, attraverso un piano editoriale (PED), di definire un calendario di pubblicazione per assicurare continuità e coerenza alle attività di comunicazione. 

 

Quindi, occorre inserire queste attività all’interno di un quadro più ampio e delineare quali altre azioni di Inbound Marketing adottare.

Ciò significa attirare gli utenti in target per cercare di soddisfare i loro bisogni, dichiarati o talvolta inespressi, evitando di bombardare di messaggi la massa poco o per nulla interessata.

Prendendo ad esempio un’attività commerciale, ci sono alcune strategie di Social Media Marketing che possono rappresentare una vera svolta e portare la realtà in questione a crescere. È il caso, ad esempio, del panificio Antony La Farina che, come emerge da un’intervista esclusiva al suo fondatore, grazie a una strategia di successo su Facebook e Instagram è riuscito a creare una community di persone attive che interagiscono con i post pubblicati sulla pagina dello storico panificio siciliano.

 

Un punto di forza della strategia messa in campo dal panificio e che tutti i business dovrebbero implementare è l’integrazione della strategia sui Social Media con il proprio sito e-commerce. La presenza sui Social e sul web è uno strumento chiave per l’impresa 4.0: solo creando un collegamento diretto tra questi due canali è possibile dare un boost alla comunicazione dei business e guadagnare in termini di  visibilità e reputazione.

 

Ciò che conta, alla fine, è il ritorno sull’investimento che si riesce a ottenere dalle attività sui Social: si parla, nello specifico, di ROI del Social Media Marketing, che è possibile calcolare e misurare guardando determinati KPI.

social media marketing business

Gestione dei Social Media: come farlo nel modo giusto

Una volta stabilita la strategia, si passa all’azione: la gestione quotidiana dei Social Media richiede una serie di accortezze. Per impostare correttamente una campagna di Social Media Marketing, si deve partire dal Social Media Plan, ovvero il piano strategico delle attività, e stabilire quali piattaforme Social presidiare a seconda del target di riferimento.

 

Nella scelta dei canali, infatti, gioca un ruolo di primo piano l’analisi del target in quanto, a seconda dei casi, potrebbe essere presente su un Social piuttosto che su un altro. L’importante è quindi andare a popolare i canali giusti: per esempio Facebook viene attualmente utilizzato perlopiù da Millennials e Gen X, mentre Instagram e TikTok vanno per la maggiore tra gli appartenenti alla Gen Z. Whatsapp, invece, viene utilizzato indifferentemente da tutti a prescindere dall’età. 

In definitiva, non bisogna essere presenti su tutti i Social ma solo su quelli rilevanti per il proprio brand e strategici a livello di business.

Aprire un profilo su un Social, infatti, ha senso se si ha la possibilità di lavorarci giornalmente, monitorando il sentiment e tenendo sotto controllo le interazioni con gli utenti. Si parla, nello specifico, di Community Management Social Media Management ed è importantissimo: rispondere ai commenti degli utenti e alle loro richieste diventa prioritario.

 

I brand sui Social sono chiamati a instaurare con il target di riferimento una relazione diretta e informale che travalica qualsiasi barriera, anche geografica. Informare i clienti, attraverso altri canali come le Newsletter, per esempio, è un altro modo per instaurare con loro una relazione di fiducia duratura nel tempo

Chi è il Social Media Manager (SMM) e cosa fa

Per svolgere le attività sopra citate, c’è bisogno di una figura specifica: il Social Media Manager (SMM). Chi è costui e di cosa si occupa? Parliamo di un professionista che intraprende una serie di azioni per assicurare la buona riuscita della strategia di Social Media Marketing. Si tratta quindi di una figura strategica che è fondamentale coinvolgere fin dall’inizio. 

 

Ovviamente per le realtà aziendali di grandi dimensioni risulta più facile integrare una professionalità del genere all’interno del proprio organico, mentre più complicato è per le piccole imprese e per i professionisti che non hanno la possibilità di mettere a budget una spesa di questa portata. In casi del genere, si può pensare di affidarsi a una consulenza privata per la fase iniziale e per il monitoraggio spot delle attività, che poi nel day to day vengono gestite autonomamente. Ci sono anche dei servizi dedicati che supportano le piccole realtà nell’implementazione delle attività che fanno capo al Social Media Manager.

Quali sono i Social Network più usati

I Social Network oggi sono il luogo per eccellenza dell’interazione e dello scambio tra le persone. La pandemia ha portato a una crescita sostenuta di queste reti sociali costituite da utenti che condividono tra loro interessi e passioni. La loro struttura sociale si basa sulla relazione (virtuale e non) tra individui.

 

L’attuale panorama dei Social è davvero molto ampio, proveremo quindi a fornire una lista non esaustiva di quelli al momento più utilizzati in Italia e nel mondo.

 

  1. Tra i Social Network di proprietà della società Meta Platforms (ex Facebook) troviamo ovviamente Facebook, ma anche Instagram, oltre a WhatsApp e Messenger. Questi ultimi due non si possono considerare dei Social al 100% ma ci si avvicinano molto.
  2. Youtube è di gran lunga il Social più utilizzato dagli utenti della rete ma anche meno presidiato dai brand in quanto richiede investimenti notevoli a supporto della video strategy.
  3. Altri due Social Network molto utilizzati dai business oggi sono poi LinkedIn e Twitter che hanno un approccio più istituzionale il primo, e giornalistico il secondo, e ben si sposano con la comunicazione brandizzata. Si parla infatti sempre più di personal branding, soprattutto su LinkedIn che è la community di riferimento a livello professionale.
  4. Un discorso a parte riguarda TikTok, il Social Network sulla cresta dell’onda dove i più giovani e creativi amano intrattenersi con video prodotti dalla community. Ma è possibile sfruttare questo canale per le imprese? Alcune ci hanno provato e hanno integrato TikTok all’interno del proprio piano Social, ma in definitiva tutto dipende dalle proprie possibilità e dagli obiettivi che si vogliono conseguire. Per i business, soprattutto per i più piccoli, TikTok rappresenta sicuramente una grande sfida e in un futuro prossimo potrebbe spalancare nuove opportunità. 
  5. Oltre a questi, ci sono altri Social che meritano una menzione come: Pinterest, Snapchat, Tumblr e Telegram che sono molto utilizzati da determinati target e meritano, quindi, di essere considerati se in linea con il proprio brand.
social media marketing

Perché investire sul Social Media Advertising

Il Social Media Advertising è la pubblicità interattiva basata su inserzioni a pagamento sotto forma di annunci, testuali o banner, presenti sui Social Network. Serve ai business per raggiungere determinati obiettivi strategici di marketing, tra cui:

 

·         Awareness

·         Conversion

·         Engagement

·         Loyalty

·         Lead Generation

 

Attualmente quasi tutti i Social permettono di svolgere attività di advertising come nel caso di Facebook e Instagram, per esempio, dove sempre più brand investono per vendere e promuovere i propri prodotti e servizi. La piattaforma di Facebook dispone addirittura di un Marketplace integrato dove gli utenti e i brand possono vendere e scambiarsi i prodotti. 

 

 

In definitiva, i Social Media sono davvero un canale strategico per i business e vanno pertanto implementati in modo tale da riuscire a intercettare una domanda sempre più esigente e abituata a interagire in maniera diretta e trasparente. Il Social Media Marketing è, quindi, diventato una necessità per la maggior parte dei business di qualsiasi dimensione e settore.  

Prova
Sito Semplice

Prova Sito Semplice

Crea subito il tuo sito web e il tuo e-commerce personalizzato.