Prodotti

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.
Acquista uno dei modelli della gamma iPhone 13 a partire da 25€/mese senza anticipo.

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.

Firma remota con OTP mobile: oggi basta l'app di Google Tim

Firma remota con OTP mobile: da oggi basta l'app di Google Tim

Come l’app di Google Tim, con un solo software di firma digitale, è sufficiente ad attivare la firma remota con OTP, l’ultima avanguardia in fatto di praticità.

21_firma-remota-con-otp-mobile--da-oggi-basta-l-app-di-google-tim
25.08.2021
time Tempo di lettura 3 minuti

Cos’è la firma remota con OTP? Certamente uno strumento di lavoro agile e semplice da utilizzare, che rappresenta, ad oggi, la miglior alternativa all’uso della smart card o del token per accedere ai servizi di firma digitale.

 

Rapidità e usabilità sono garantite, appunto, dal sistema OTP mobile, una tecnologia che ha rinnovato ed esteso le potenzialità della firma digitale, adattandola perfettamente all’uso da smartphone e tablet.

 

L’acronimo OTP sta per “One Time Password” e indica dunque, all’atto pratico, una chiave di accesso che scade poco tempo dopo essere stata creata e che permette di avviare il procedimento di autenticazione online, necessario per accedere in modo sicuro e protetto agli strumenti di firma digitale da remoto.

 

Le OTP non hanno solo vita breve, ma a differenza delle password tradizionali non possono neanche essere memorizzate: il loro dinamismo, che si contrappone alla staticità delle chiavi di accesso tradizionali, le rende una porta di accesso ben solida, oltre che, come già detto, percorribile istantaneamente e in ogni contesto, anche fuori dall’ufficio o mentre ci si muove da una sede all’altra.

Dall'ufficio allo Smart Office 

Guida ai Tool per la collaborazione

 

WHITE PAPER

Ma, precisamente, come funziona la firma remota con OTP?

Innanzitutto, la firma digitale remota con OTP, che viene consegnata attraverso una procedura di riconoscimento in grado di assicurare l’identificazione dell’intestatario del servizio, e che, per questo riconoscimento, delega un operatore certificato e accreditato, si fonda su un semplice sistema di autenticazione a due fattori, che, in due passaggi appunto, verifica le generalità dell’utente.

All’atto pratico, l’OTP, il pin temporaneo di accesso, viene trasmesso via SMS dall’operatore accreditato al device mobile del destinatario, che è, così, in grado di confermare la propria identità. Eseguito questo passaggio, l’utente può accedere ai servizi offerti dal gestore in modo sicuro e protetto.

 

Il vantaggio più rilevante del processo di firma remota con OTP mobile è offerto dal fatto che basta uno smartphone per potervi accedere: sono necessari, infatti, solo il software di firma digitale e un’applicazione apposita per entrare nel sistema, che, al contrario, non richiede kit di firma o altri strumenti per l’ingresso.

Firma remota con OTP e App TIM id

Google Tim ha recentemente integrato in Google Workspace un’app per smartphone che permette ai suoi clienti business ed enterprise di apporre velocemente la propria firma digitale su documenti e contratti, oltre che riscontrare i documenti firmati in modo elettronico.

 

Si tratta di un servizio che, come abbiamo visto, consente l'autenticazione attraverso una password di primo livello, associata alla corrispondente identità digitale TIM, alla quale segue la creazione di una OTP.

Grazie a questa modalità, l’app TIM id diventa un vero e proprio documento di identità, da esibire per avere libero accesso a ogni ambiente SPID, ovvero a tutte quelle realtà che si avvalgono di servizi online certificati, sicuri e protetti, come gli istituti finanziari, gli enti previdenziali e quelli sanitari, oltre che la maggior parte degli e-commerce e delle piattaforme commerciali.

Vista la rilevanza degli ambiti di utilizzo della sua app, TIM controlla accuratamente l’identità del richiedente, verificando a priori, e ricontrollando poi periodicamente, qualifiche, titoli e ogni suo attributo. Anche l’eventuale aggiornamento di dati, così come la revoca o la riattivazione del servizio, sono rapide e totalmente sicure.

Dall'ufficio allo Smart Office 

Guida ai Tool per la collaborazione

 

WHITE PAPER

Firma remota con OTP: il suo successo

21_firma-remota-con-otp-mobile--da-oggi-basta-l-app-di-google-tim_1

Come dimostra il grafico, elaborato sulla base dei dati ufficiali raccolti da agID, l’Agenzia per l’Italia Digitale della Presidenza dei Ministri, nel corso del 2020, il numero dei certificati di firma digitale nel nostro Paese è stato notevole . L’80% di questi è stato ottenuto da remoto, a testimoniare come sempre più apprezzato sia il valore di poter apporre la propria firma digitale su documenti in mobilità, utilizzando il proprio smartphone o tablet. Sembra che questa stima nasca dalla volontà, oggi più che mai attuale, di non arrestare attività e funzioni, affidandosi alle nuove soluzioni tecnologiche per mantenere un rapporto favorevole e di continuità tra le attività lavorative e le esigenze del quotidiano.

Ti potrebbe anche interessare