Prodotti

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.
Acquista uno dei modelli della gamma iPhone 13 a partire da 25€/mese senza anticipo.

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.

PEC, Firma Digitale e Conservazione a norma con TIM e Google Cloud

PEC, Firma Digitale elettronica e non solo: gli strumenti tecnologici necessari per la comunicazione tra PA e aziende nell’era dello smart working e della social collaboration.

21_pec-firma-digitale-con-tim-e-google-cloud
20.09.2021
time Tempo di lettura 3 minuti

Per rispondere alla necessità di attribuire un valore legale a lettere e documenti inviati per posta elettronica, senza dover ricorrere alla tradizionale raccomandata con ricevuta di ritorno, nasce la PEC, oggi strumento obbligatorio per chi possiede una partita Iva ed indispensabile per la comunicazione tra attività professionali, studi e aziende.

La strada verso l’adozione sempre più massiccia di questo mezzo è stata tracciata dalla

Digital Transformation, e la pandemia mondiale, con lo smart working e il distanziamento sociale, ha ulteriormente favorito l’adozione massiva della PEC, infatti durante lo scorso 2020 sono stati inviati più di 2,26 miliardi di mail di posta elettronica certificata, come ha recentemente riportato Agid.

Oltre all’importante scambio di messaggi, l’Agenzia per l’Italia Digitale ha rilevato cifre considerevoli anche rispetto al numero di domini, che supera i 252.000, e delle caselle PEC, che ormai sono più di 12 milioni

A queste quantità così elevate corrisponde un altrettanto considerevole risparmio in termini di costi, dato dalla possibilità di inviare accordi e contratti dal proprio computer aziendale e persino da quello domestico. Inoltre, al vantaggio di evitare spostamenti e code superflue presso gli uffici postali, si aggiunge quello – non meno importante - dato dal contenimento di carta ed inchiostro, nell’ottica dell’adozione di strumenti sempre più green e rispettosi dell’ambiente.

PEC, Firma Digitale e Conservazione a norma: il kit per il Business sicuro e di successo

PEC

L’apporto della Posta Elettronica Certificata all’innovazione digitale e allo snellimento delle procedure è stato di un impatto così elevato da far addirittura emanare un decreto ad hoc, detto -appunto- “Semplificazioni”, che all’art. 37 riconosce la PEC come “Domicilio Digitale” e che vincola, quindi, tutti i professionisti iscritti agli Albi o agli Ordini Professionali a dare comunicazione del proprio indirizzo elettronico al Registro delle Imprese, oltre che a provvedere alla sua costante manutenzione.

 

Con il proposito di fornire a tutti coloro che possiedono una Partita IVA una soluzione adeguata ai tempi, TIM ha messo a punto un servizio di Posta Elettronica Certificata per il Business. Il pacchetto del gestore di telefonia e internet si declina in tre proposte diverse in grado di soddisfare le esigenze di chi ha un profilo individuale, delle imprese e delle PA (questa offerta è chiamata “multiutente”) e, infine, di quelle realtà che hanno necessità più complesse nel dover gestire altri software o workflow.

Workspace in una app

Per una nuova digitalizzazione: l’ufficio in un’app

 

WHITE PAPER

Firma Digitale

Secondo i più aggiornati e affidabili protocolli, tutti i messaggi PEC amministrati da TIM vengono firmati digitalmente e il gestore ne garantisce l’integrità, oltre che la protezione rispetto al rischio di modifiche esterne, arbitrarie e non volute. Con TIM e Google Cloud, partner di questo servizio, attraverso la piattaforma Google Workspace, è inoltre possibile apporre la propria firma digitale in mobilità: basta scaricare sul proprio smartphone un’apposita applicazione. Eliminando token, lettori usb e smartcard dall’obbligo di essere installati su notebook e dai tablet, TIM non viene tuttavia meno alle garanzie di sicurezza, tutelate da processi di autenticazione che si servono, invece, dei telefoni cellulari. L’esito che se ne ottiene è una firma Elettronica Qualificata e classificata secondo il Regolamento UE n° 910/2014, detto elDAS.

Conservazione a norma

Anche il pericolo di cancellazioni accidentali è ovviato da TIM Google, che garantisce allo stesso tempo una capacità di archiviazione sicura e secondo i protocolli.

Infatti, l’opzione Backup mette a disposizione una copia di tutti i messaggi salvati, mentre la funzione Conservazione a Norma costituisce uno spazio di memoria legalmente riconosciuto per tutti i messaggi PEC e gli eventuali allegati informatici.

Inoltre, se i gigabyte messi a disposizione dal pacchetto di offerta non fossero sufficienti, il profilo “Multiutente” mette a disposizione due “Servizi Aggiuntivi”: un incremento di 5 GB per lo spazio di Backup e di altrettanta quantità per quello di Conservazione a Norma.

Workspace in una app

Per una nuova digitalizzazione: l’ufficio in un’app

 

WHITE PAPER

PEC, Firma Digitale e Conservazione a norma: una Trust Suite facile e accessibile

I tre strumenti fondamentali per la digitalizzazione dei documenti sono offerti da TIM e Google Cloud in un’unica proposta, semplice da gestire: la PEC, infatti, ha le stesse caratteristiche e configurazione della posta ordinaria, accessibile da portale web o tramite il client preferito. Per la sua installazione è sufficiente seguire il Manuale Utente, scaricabile all’indirizzo https://www.telecompost.it/pec, che guida anche alla personalizzazione con il nome della propria azienda.

A quello di Posta Elettronica Certificata sono strettamente correlati, come abbiamo detto, i servizi di Firma Sicura Mobile e Conservazione a Norma, tutti con validità minima di un anno, oltre il quale proseguono a tempo illimitato, fino al recesso, che si può esercitare quando lo si desidera, a partire dal dodicesimo mese appunto.

 

I vantaggi di semplicità, portabilità, praticità e sicurezza legati al Business Digitale sono tutti riassunti nell’offerta TIM Google per piccole e grandi aziende, irrinunciabile per chi vuole rinnovare il proprio ufficio in chiave smart e agile.

Ti potrebbe anche interessare