Prodotti

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.
Acquista uno dei modelli della gamma iPhone 13 a partire da 25€/mese senza anticipo.

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.

Firma Digitale e PEC con Gmail e Workspace

Come Gmail e Workspace consentono di gestire la visualizzazione delle mail di Posta Elettronica Certificata e la Firma Digitale.

21_firma-digitale-e-pec-con-gmail-e-workspace
29.06.2021
time Tempo di lettura 3 minuti

Sono frequenti le domande sulla Firma Digitale e sulla PEC: innanzitutto cosa sono questi strumenti e che valore hanno?

È bene, allora, chiarire la loro natura e la loro funzione, oggigiorno sempre più essenziale per le Pubbliche Amministrazioni, le PMI e le grandi aziende.

La Firma Digitale è l'equivalente informatico della firma autentica, quella apposta con l’inchiostro sulla carta, e con questa condivide il medesimo valore legale.

La Firma Digitale, che si caratterizza per la sua totale sicurezza, non deve essere confusa con la PEC,

che è, invece, il mezzo con il quale si attribuisce ufficialità e validità ai messaggi di posta elettronica e non ai documenti sottoscritti da una persona fisica.

Con l’istituzione della PEC, infatti, lo Stato italiano ha voluto creare uno strumento comparabile alla “raccomandata con ricevuta di ritorno” sotto forma di messaggio di posta elettronica.

Nella sostanza, il ricorso a questo espediente ha permesso a PA, professionisti, privati e imprese di trovare una comune modalità di formalizzazione delle comunicazioni, indipendente dagli altri standard internazionali, quali il S/MIME e il PGP: oggi, di fatto, tutte le aziende, le imprese individuali e i liberi professionisti iscritti ad ordini o collegi sono tenuti ad attivare il proprio indirizzo PEC, regolarmente protocollato presso il Registro delle Imprese, e a utilizzarlo per lo scambio di messaggi che hanno valore legale.

Il cambiamento del modo di lavorare

Cos'è la collaborazione e la comunicazione integrata

 

INFOGRAFICA

Firma Digitale e PEC con Gmail

Ma Gmail come si inserisce nell’equazione con Posta Certificata e Firma Digitale? La risposta è piuttosto intuitiva: viene, infatti, da sé che, essendo Gmail uno dei servizi di posta elettronica più utilizzati in Italia, come dimostra un recente confronto, molti dei suoi fruitori si chiedano se possa gestire anche le caselle di Posta Certificata.

In particolare, i più si domandano se Gmail, fruibile tramite web, client e app per tablet e smartphone, sia polivalente anche nell’amministrazione di altre caselle di posta elettronica.

Per tutti questi utenti sarebbe ottimale poter accedere alla propria PEC attraverso l’account Gmail o, almeno, ricevere una notifica nel momento in cui viene ricevuta una mail di posta certificata, visto che l’atto di ricezione imprime la validità legale al messaggio.

Proprio per accogliere questa richiesta, molti gestori di PEC consentono oggi di inoltrare i messaggi in arrivo su Gmail, in modo che se ne possa leggere il contenuto da questa unica casella: come abbiamo detto, questa funzione offre agli utenti il vantaggio di poter gestire un solo account di posta e non essere costretti a verificarne quotidianamente due.

Il cambiamento del modo di lavorare

Cos'è la collaborazione e la comunicazione integrata

 

INFOGRAFICA

Google Workspace per l’amministrazione della PEC e della Firma Digitale

La svolta innovativa arriva con TrustApp, un’applicazione sviluppata per gli amministratori delle suite Google, che integra i servizi di mail tradizionale con quelli PEC, offrendo allo stesso tempo la possibilità di conservare i documenti e di archiviarli elettronicamente, così come di firmarli in modo digitale. Installando TrustApp sarà possibile inviare e ricevere posta certificata senza dover far ricorso ad altri gestori o servizi esterni, ma concentrando tutte le funzionalità in un’unica piattaforma.

L’interfaccia grafica sarà quella di Gmail, familiare e in grado di fornire un’ottima esperienza di fruizione agli utenti. A livello di amministrazione del sistema, invece, un unico dominio permetterà di assegnare a ciascun utente un account PEC ed un dominio di Google Workspace, che saranno controllati centralmente dall’amministratore stesso, per l’appunto.

Ulteriore vantaggio di questo servizio deriva dal fatto che, essendo integrato in Google Workspace, è in cloud ed è erogato in modalità SaaS: non necessita quindi l’installazione di alcun software, né di aggiornamenti periodici, dal momento che è sempre allineato, in modo centralizzato, alla versione più recente.

Non bisogna poi dimenticare che TrustApp non solo è accessibile dal web, ma è anche compatibile con ogni device. È possibile provarla gratuitamente per 30 giorni dal momento della sua installazione (anche se la versione free consente solo l’accesso al modulo PEC) con l’opportunità di

 

  • inviare e ricevere messaggi di Posta elettronica Certificata con Google Workspace;

  • conservarli all'interno dell'account Gmail;

  • impostare parametri personalizzati, pur mantenendo invariata la adattabilità di fondo con i principali provider italiani di Posta Elettronica Certificata;

  • visualizzare gli allegati EML direttamente in Gmail.

  • selezionare file presenti nel proprio PC o smartphone e firmarli digitalmente - singolarmente o a gruppi – direttamente da Gmail e Google Drive, senza necessità di strumenti esterni.

  • inviare file e documenti, direttamente da Google Drive, nell’ambiente integrato di Conservazione a norma certificato.

  • verificare i propri documenti firmati e la loro validità, ma anche la validità di documenti esterni firmati da terzi.

 

In ultima analisi, Google Workspace e Gmail offrono un servizio estremamente efficiente ed eccellente per la gestione della firma digitale e della PEC, oggi due protocolli di comunicazione indispensabili tanto per le PMI quanto per le Big Enterprise.

Ti potrebbe anche interessare