Prodotti

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.
Acquista uno dei modelli della gamma iPhone 13 a partire da 25€/mese senza anticipo.

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.

Collaborazione aziendale: come si ottimizza con Google Workspace

Collaborazione aziendale: come si ottimizza con Google Workspace

Google Workspace trasforma i processi di collaborazione aziendale e li valorizza. Vediamo come.

21_collaborazione-aziendale-come-si-ottimizza-con-google-workspace
09.09.2021
time Tempo di lettura 3 minuti

Lentamente, ma inesorabilmente - fino alla recente emergenza sanitaria che ha, invece, dato un’impennata ai processi - la rivoluzione digitale ha fornito un terreno fertile sul quale far fiorire nuove modalità di lavoro, più smart e caratterizzate da profonde modifiche nel modo di vivere il tempo e lo spazio dedicato agli impegni professionali e di conseguenza anche alla collaborazione aziendale.

 

Anche il germogliare di nuove legislazioni dedicate, come la Legge sul Lavoro Agile n.81 entrata in vigore nel 2017, con l’intento di promuovere nel contesto italiano, attraverso la tutela delle buone pratiche di attuazione, l’assunzione di nuove risorse e di una rinnovata programmazione delle attività lavorative, ha portato a riconsiderare totalmente i modelli di collaborazione ai quali tutti noi eravamo abituati.in un passato relativamente recente (e con l’attuale elevata propulsione), sono state in grado di prendere forma nuove modalità di azione legate al lavoro, che, per un numero crescente di persone, è diventato molto più agile ed elastico.

 

Sia i manager, sia i dipendenti sono stati investiti da un vero e proprio cambio di paradigma, che ha letteralmente rivoluzionato i processi di collaborazione, insieme ai meccanismi di riporto e delega. I dirigenti si sono trovati di fronte alla necessità di accordare alle proprie risorse una maggiore autonomia, motivando, a priori, ciascun collaboratore rispetto all’adozione di una rinnovata mentalità e approccio al lavoro. Dall’altra parte, infatti, se per gli impiegati l’adozione di pratiche di lavoro da remoto ha comportato un innalzamento della libertà di azione, questa ha portato anche con sé la crescita repentina della responsabilità sui propri risultati e sulle azioni quotidiane.

 

Allora, rispetto allo smart working, appare evidente ed urgente la necessità di reimpostare i flussi di lavoro in maniera tale da poter ottimizzare la cooperazione tra i membri di uno stesso team, che dovranno orientarsi al raggiungimento degli obiettivi e focalizzarsi sul perseguirli con costanza ed efficacia.

Workspace in una app

Per una nuova digitalizzazione: l’ufficio in un’app

 

WHITE PAPER

Come ottimizzare la collaborazione aziendale: strumenti e vantaggi

Senza alcun dubbio, questa premessa ci porta ad affermare che abilitare e promuovere lo smart working significa, allo stesso tempo, migliorare i processi di collaborazione tra team di lavoro e, contemporaneamente, ci fa dedurre che per arrivare a ciò sia necessaria l’adozione di strumenti mirati.

 

Nello specifico, la cooperazione tra la forza lavoro che opera dall’azienda, tra chi partecipa alle attività da remoto e chi si trova in altre sedi, anche lontane geograficamente, può essere promossa da piattaforme informatiche che, dotate di un’unica interfaccia intuitiva, sappiano mettere a fattore comune le competenze, le esperienze e le necessità di tutti, favorendo un ambiente di comunicazione fluido ed efficiente.

 

Da questi innovativi strumenti digitali trarrà vantaggio la produttività e di conseguenza, crescerà la competenza di tutti i livelli professionali coinvolti, che si avvantaggerà della semplificazione delle procedure e dell’efficacia delle singole azioni durante le giornate lavorative.

 

Inoltre, grazie al ricorso di suite per la collaborazione aziendale, che favoriscono la comunicazione a tutti piani, i manager e i dipendenti vedranno svilupparsi la propria capacità di condividere idee e progetti.

 

Certamente quest’ultimo non è un target di basso valore per le imprese che, secondo una ricerca condotta dal Politecnico di Milano per Osservatori.net, vedranno innalzarsi del 36% la motivazione, del 38% l’efficienza e del 41% la performance di quei collaboratori ai quali saranno stati donati strumenti innovativi, per affrontare le nuove modalità di collaborazione agile e da remoto.

Workspace in una app

Per una nuova digitalizzazione: l’ufficio in un’app

 

WHITE PAPER

Google Workspace: quando la collaborazione aziendale passa da una piattaforma

Con la volontà di sostenere in modo più ampio e puntuale la domanda di strumenti di collaborazione da parte delle tante aziende già clienti, Google ha recentemente rinnovato il suo già vincente pacchetto di offerta e ha inaugurato la piattaforma Google Workspace. Gli aspetti più innovativi della suite si riscontrano nelle aree della flessibilità, dell’accesso e della partecipazione alle informazioni (reperibili istantaneamente da qualsiasi latitudine e con ogni device) e della gestione dei tempi, oltre che del miglioramento dell’esperienza utente.

 

In particolare, la azienda/compagnia/... americana ha voluto attualizzare i suoi già efficienti tool in chiave di “equa collaboration”, offrendo strumenti che possono essere utilizzati allo stesso modo e livello da chiunque, indipendentemente dal ruolo, dalla posizione, dalle competenze ed esperienze, oltreché dalla lingua parlata.

 

Con Google Workspace la collaborazione, requisito necessario per il remote working di successo, diventa anche inclusione, ovvero allargamento della base di partecipazione, che sfonda le barriere delle diverse possibilità di accesso e allinea ciascuno all’interno di uno spazio digitale, moderno, funzionale, concreto e profittevole.

Ti potrebbe anche interessare