Prodotti

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.
Acquista uno dei modelli della gamma iPhone 13 a partire da 25€/mese senza anticipo.

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.

Come funziona Facebook Marketplace?

Facebook Marketplace permette di utilizzare la piattaforma social come strumento di vendita online. Ecco come funziona. 

facebook-marketplace
03.03.2022
time Tempo di lettura 5 minuti

Facebook Marketplace è un mercato virtuale dove è possibile far incontrare i venditori e i potenziali clienti che frequentano il social network. Il vantaggio di Marketplace, rispetto ad altri sistemi di commercio online, è la grandissima popolarità di Facebook e Instagram e la possibilità di integrare la vendita con le attività di comunicazione social.

 

In questo articolo spiegheremo come funziona il Marketplace di Facebook e daremo alcuni consigli su come migliorare la presentazione e la vendita dei prodotti. Così ognuno potrà decidere se è adatto alle proprie attività di e-commerce, anche integrandolo con altri strumenti.

Cosa e come si vende sul Marketplace di Facebook

Facebook Marketplace è principalmente dedicato alla vendita e allo scambio di oggetti nuovi, usati, ricondizionati e all’affitto e alla vendita di immobili. Non è quindi possibile vendere servizi digitali a pagamento ed è espressamente vietato vendere alcolici, prodotti per adulti e tutto ciò che è contrario alle regole della community .

 

Il funzionamento di base di Marketplace è molto semplice e non troppo diverso dai suoi competitor: si tratta di una vetrina di annunci che possono essere anche sponsorizzati a pagamento. Accanto alla compravendita realizzata dai privati, ad oggi ancora maggioritaria, Facebook sta via via sviluppando servizi dedicati alle aziende come i Facebook Shops (negozi virtuali) e nuovi sistemi di pagamento integrabili con il marketplace.

 

Prova
Sito Semplice

Prova Sito Semplice

Crea subito il tuo sito web e il tuo e-commerce personalizzato.

Creare e gestire gli annunci su Facebook Marketplace

Creare un buon annuncio, a pagamento o meno, è l’elemento essenziale per vendere su Facebook Marketplace. Vale dunque la pena dedicare il tempo necessario per realizzarlo con cura, in modo da essere trovati dai potenziali clienti e interessarli. Una volta presa l’abitudine, sarà più semplice produrre annunci di qualità in poco tempo.

Ecco alcuni consigli utili per la realizzazione degli annunci:
  • Titolo, categorie e condizioni
    Il titolo può contenere al massimo 100 caratteri e di solito servono quasi tutti. È infatti importante che il cliente possa avere più informazioni possibili sul prodotto anche solo guardando il titolo. Ad esempio, se stiamo vendendo uno smartphone usato, sarà utile che il titolo descriva non soltanto il modello, ma anche la capacità della memoria, l’anno di produzione, il colore e le altre informazioni essenziali. Poi bisognerà scegliere la categoria dell’articolo e le sue condizioni di conservazione.
  • Prezzo
    Il prezzo deve essere competitivo con il resto dell’offerta sul mercato ed è modificabile anche in un secondo momento. Ci sono venditori che preferiscono iniziare con un prezzo un poco più alto del normale (10-20%) per poi scontarlo via via. Lo sconto può essere infatti segnalato sull’annuncio invogliando l’acquirente all’acquisto. Il prezzo può anche essere abbassato durante una trattativa privata.
  • Foto
    Le foto, importantissime, devono riferirsi realmente al prodotto e non bisogna quindi utilizzare foto generiche trovate sul web. Per realizzare delle belle foto bisogna illuminare bene e uniformemente l’oggetto, con la luce naturale o con delle lampade, e trovare uno sfondo neutro, piacevole, che il più possibile inviti all’acquisto e restituisca una sensazione di cura per i dettagli. Le foto in formato quadrato vanno particolarmente bene perché rimangono intere nella preview e sono quindi da preferire, sempre che l’oggetto da vendere si adatti a questo formato. Facebook Marketplace permette di inserire fino a dieci foto per annuncio, quindi si può far vedere l’oggetto da tutti i latievidenziandone i particolari.
  • Descrizione
    La descrizione dell’articolo deve essere il più possibile dettagliata, veritiera e “raccontare la storia dell’oggetto” per invogliare all’acquisto e creare una relazione di fiducia con il cliente. Ad esempio, la descrizione di un oggetto artigianale potrebbe contenere informazioni sull’artigiano e sulla sua passione, oppure quella di un oggetto usato raccontare perché ora non sia più utilizzato e sia stato messo in vendita. Conviene sempre descrivere le eventuali imperfezioni e tutte quelle caratteristiche particolari che potrebbero provocare brutte sorprese e dunque la restituzione dell’acquisto.
  • Parole chiave
    Le parole chiave servono per agevolare la ricerca dei clienti e le operazioni degli algoritmi. Dobbiamo quindi descrivere il nostro prodotto in modo coerente con le parole usate dagli utenti sia a livello di keyword principali sia cercandone altre secondarie, e utilizzarle nel titolo dell’annuncio e nella descrizione. Esistono vari strumenti professionali per cercare le parole chiave, ma in questo caso può essere sufficiente monitorare come i prodotti simili al nostro vengono cercati e descritti su Facebook Marketplace o su un motore di ricerca come Google.
  • Pubblicazione
    La pubblicazione dell’annuncio è di solito consigliata nei momenti di maggior traffico, che sono solitamente la sera e la pausa pranzo. È difficile stabilire una regola generale, indipendente dal target di riferimento, ma è importante tener presente che l’orario di pubblicazione conta e scoprire via via, anche attraverso prove, analisi ed errori, gli orari migliori per il nostro prodotto. Dopo sette giorni dalla pubblicazione, per quattro volte, è possibile rinnovare l’annuncio in modo da riportarlo in cima alla lista delle nostre proposte e rendere più difficile che venga dimenticato. Dopo queste quattro volte, si dovrà fare invece un annuncio nuovo per lo stesso articolo.

Il pagamento, la spedizione e la consegna

Al momento non è ancora possibile effettuare il pagamento direttamente attraverso Facebook. Per i venditori più piccoli un’ottima scelta è usare PayPal, preferibile al bonifico, che ha tempi più lunghi e una gestione più macchinosa. Chi ha un sito di e-commerce può rimandare al proprio sito e perfezionare l’acquisto attraverso gli strumenti che ha attivato sulla propria piattaforma. Sconsigliamo comunque di accettare assegni e buoni regalo, perché sono meno sicuri e possono essere utilizzati per piccole truffe.

Negli Stati Uniti Facebook ha introdotto in via sperimentale Facebook Checkout che permette all’utente di pagare direttamente attraverso la piattaforma rendendo così più fluida l’esperienza di acquisto. È possibile quindi che fra qualche tempo questa opzione sarà resa disponibile anche in Italia.

Allo stesso modo, la spedizione (oppure la consegna diretta) è gestita direttamente dal venditore che può scegliere il metodo più idoneo. Consigliamo di utilizzare sempre una spedizione tracciabile, in modo da non incorrere in eventuali problemi, e rendere chiaro al cliente quali sono le tariffe di spedizione e che esse non dipendono dal venditore. In caso di consegna diretta, si raccomanda di scegliere il proprio negozio e, nel caso non ce ne sia uno, di effettuare la consegna in un luogo pubblico e sicuro.

Il rapporto con i clienti e con le comunità social

Come dicevamo, la forza di Facebook Marketplace è di integrarsi con le attività del social network e da ciò derivano le sue grandi possibilità: è infatti molto indicato per creare delle sinergie con le campagne di social media marketing e per coinvolgere in modo fluido le comunità online create dal brand. Nella relazione uno a uno per la compravendita la vicinanza con il social fa che di solito sul marketplace le relazioni tra cliente e venditore sono più informali rispetto a quelle che avvengono su altri canali e-commerce. È quindi particolarmente importante saper mantenere la giusta distanza ed evitare il rischio di incomprensioni o perdite di tempo.

 

 

Per concludere: come abbiamo visto Facebook sta dedicando molta attenzione a sviluppare servizi rivolti direttamente alle aziende che presto usciranno dalla fase di sperimentazione e diventeranno operativi anche in Italia. Vale la pena quindi di comprendere come funziona Marketplace e come l’integrazione con i Social Network potrà influenzare radicalmente il panorama dell’e-commerce.

La guida pratica per lanciare il tuo Shop Online

 

WHITE PAPER

Consigliati per te