Prodotti

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.
Acquista uno dei modelli della gamma iPhone 13 a partire da 25€/mese senza anticipo.

iPhone 13 Pro Super. Ultra. Pro.

Realizzare siti web professionali: l’esempio di WormApp

Realizzare siti web professionali: l’esempio di WormApp

La realizzazione di un sito web professionale prevede una serie di passaggi: un esempio di successo è quello di WormApp.it, un’applicazione che spinge i cittadini ad adottare pratiche più sostenibili.

21_6-regole-di-successo-per-realizzare-siti-web-professionali
26.11.2021
time Tempo di lettura 5 minuti

Per realizzare un sito web professionale serve curare alcuni elementi essenziali senza i quali non sarebbe possibile raggiungere il successo. Quando si guarda un sito, risulta facile distinguere uno realizzato da professionisti da un sito amatoriale progettato da chi non ha dimestichezza in questo ambito.

 

Cosa distingue un sito web professionale da uno amatoriale? Oggi le principali piattaforme di editing di siti web permettono di creare un portale online anche a chi non ha una particolare esperienza. Danno la possibilità, infatti, di realizzare siti professionali dal forte impatto visivo.

 

Oltre a lavorare sulla costruzione del sito - il quale non è altro che un contenitore - serve anche pensare al contenuto e capire come organizzare i testi, le immagini, i video e molto altro. A fare la differenza spesso sono proprio questi elementi che possono rivelare se si tratta di un sito professionale o meno. Per capire nella pratica come creare un sito professionale, andremo ora a vedere il caso di WormApp.

Come realizzare un sito web da soli: un esempio pratico

Paolo Garelli è il fondatore di Worm insieme al socio Roberto Pirani, con cui ha creato WormApp.it, un sito che possiede tutto ciò che serve per essere definito professionale.

 

Gli elementi che rendono questo sito di successo sono:

 

·         Colori omogenei e personalizzati: quando si procede con la creazione di un sito, le tonalità di colore devono essere armoniche tra loro e richiamare l’identità del brand. Di solito è meglio non sbizzarrirsi con i colori limitandosi a selezionare un massimo di tre tonalità.

 

·         Testi comprensibili e originali: sul sito è importante che siano presenti testi semplici, facilmente comprensibili da chiunque, ma soprattutto originali. Il testo deve catturare l’attenzione del visitatore, incuriosirlo e rispondere alle sue possibili domande. Anche in questo caso, quando si deve scegliere il font da utilizzare, è preferibile selezionare non più di due stili differenti.

 

·         Immagini evocative e di buona qualità: è un aspetto molto importante per alleggerire la leggibilità del sito. Le immagini portano i visitatori a comprendere meglio di cosa si parla e a visualizzarlo visivamente. Devono perciò essere coerenti e rappresentare l’identità del brand. Le immagini risaltano subito agli occhi, è bene quindi usare foto nitide ad alta risoluzione.

 

·         Recapiti e contatti: può sembrare banale ma alcuni siti sono sprovvisti di recapiti oppure non hanno il form di contatto che di solito viene utilizzato dagli utenti per comunicare con il brand. Lo stesso discorso si può applicare anche alla newsletter e ai social, utili per mantenere vivo il rapporto col cliente.

 

·         Ordine e semplicità: un sito ben ordinato e organizzato, con le sezioni posizionate correttamente, permette all’utente di navigare con più semplicità, senza stancarsi. Mantenere il sito pulito, evitando di riempirlo troppo, e utilizzare una grafica minimal, permette all’utente di avere un’esperienza piacevole e di focalizzarsi sui punti più importanti.

 

·         Mobile first: l’uso del cellulare aumenta in maniera esponenziale e oggi, più che mai, risulta indispensabile possedere un sito mobile-friendly. Dati alla mano, sappiamo che quasi il 90% degli utenti visiterà il sito tramite uno smartphone. Bisogna quindi accertarsi che tutti gli elementi siano correttamente visibili anche dai dispositivi mobili.

Cosa serve per realizzare un sito web professionale: l’intervista al fondatore di WormApp

Come hanno fatto i fondatori di WormApp a realizzare un sito web professionale? Paolo ha un passato da designer - non di siti web - e quindi conosce bene quali sono le leve su cui puntare quando realizza un progetto. Ha messo in pratica i frutti della sua esperienza e dei suoi studi per creare un sito web servendosi di TIM Sito Semplice. Abbiamo deciso di intervistarlo per saperne di più sulla sua attività.

Paolo raccontaci come è nata WORM

P.G.: “Ciao, è un piacere stare qui a parlare con voi. Mi chiamo Paolo Garelli e insieme al mio socio Roberto Pirani abbiamo fondato una società innovativa, Worm (Waste Organization and Reduction Management), che si prefigge di mettere in campo soluzioni già consolidate per far vivere l'esperienza della città dei 15 minuti teorizzata dal sindaco di Parigi.

 

Abbiamo a cura l’ambiente e volevamo trovare un modo per coinvolgere il cittadino e portarlo a mettere in pratica atteggiamenti più sostenibili. Questo è stato l’obiettivo principale che ha portato alla nascita della nostra attività e oggi, grazie al sistema WormApp, siamo in grado di fornire strumenti a vantaggio della comunità.”

Cosa ti ha spinto a creare il sito?

P.G.: “Il sito è una "conditio sine qua non" per entrare a contatto con il mondo. È il biglietto da visita della persona, dell'idea, o della società. Motivo per il quale cercavamo il miglior software che ci potesse consentire di realizzarlo.

 

Volevamo gridare al mondo intero la nostra innovazione e rivoluzione nel settore ecologico, e cosa più di un sito può contenere le informazioni necessarie per divulgarle a tutti?

Che consigli daresti a chi si sta affacciando ora sul web?

P.G.: “Come prima cosa è importante cercare un partner a supporto di una serie di servizi online e offline, in modo da avere un solo interlocutore, senza perdersi nei meandri di servizi staccati tra loro come dominio, mail, pec, server, piattaforma per costruire il sito internet etc. Ciò facilita parecchio l’attività perché le energie vengono concentrate su ciò che conta davvero.

In che modo avere un sito web ti ha aiutato nella tua attività?

P.G.: “Certamente ha permesso di accrescere il valore del servizio offerto, ma anche di rispondere a molte delle domande degli utenti riguardo la nostra attività. Il sito è diventato un punto di riferimento per tutti coloro che intendono saperne di più.

 

Avere il sito ci ha permesso di raggiungere utenti da ogni parte d’Italia, interessati al nostro servizio WormApp.

wormapp-intervista-sito

Come hai conosciuto TIM Sito Semplice?

P.G.: “Abbiamo cercato online un partner che potesse consentirci la realizzazione di un sito web e ci siamo imbattuti in TIM Sito Semplice.

 

La proposta è stata interessante, abbiamo accettato e adesso ci ritroviamo un sito realizzato in poco tempo, con tutto ciò che è necessario, grazie soprattutto alla semplicità della piattaforma.”

Quali sono i prossimi obiettivi per il tuo sito web?

P.G.: “Ci piacerebbe espandere il nostro servizio anche al di fuori dell’Italia, quindi risulterà indispensabile integrare nuove lingue al sito, in modo tale da risultare più comprensibili. Abbiamo già testato il servizio multilingua messo a disposizione dalla piattaforma di TIM Sito Semplice, molto intuitivo, pertanto presto rilasceremo la versione in inglese del sito.

 

Abbiamo in progetto di inserire la pagina dei prodotti hardware a corredo dei nostri servizi.”

 

 

Seguendo questi semplici consigli, sarà possibile creare un sito web di successo che non avrà nulla da invidiare ai professionisti del settore.

 

All’inizio ci vorrà un po’ di tempo per comprendere e capire al meglio come organizzare il tutto, ma con un po’ di pratica e grazie all’editor visuale semplice e alla portata di tutti di Sito Semplice, potrai realizzare anche tu un sito web professionale.

La guida pratica per lanciare il tuo Shop Online

 

WHITE PAPER

Ti potrebbe anche interessare