Miglior cloud storage per proteggere i dati della Pmi

Miglior cloud storage per proteggere tutti i dati della Pmi

Flessibilità, performance e affidabilità anche per le applicazioni mission-critical: il cloud storage è il fulcro dell'evoluzione digitale delle imprese

21_miglior-cloud-storage-per-proteggere-i-dati-della-pmi
time Tempo di lettura 3 minuti

Nel difficile periodo della pandemia, per tutte le imprese – incluse le PMI – garantire la continuità operativa in smart working ha significato fare leva sulle tecnologie digitali, e in molti casi trovare il miglior cloud storage possibile per le proprie specifiche esigenze. Il cloud è stato – e lo sarà sempre di più – il vero protagonista di questa complessa fase di transizione,a prescindere dai settori di attività e dalle specificità di ciascun business. L'approccio “as-a-service” si è rivelato così affidabile, flessibile e reattivo che molte aziende non si sono limitate a salvare il salvabile, ma grazie alla collaboration e al digital workspace sono anzi riuscite ad affinare alcuni processi e a ottimizzare la gestione del team. Questo per quanto riguarda l'acme dell'emergenza sanitaria.

Ora che tutto il mondo si sta lentamente avviando verso una nuova normalità, con la consapevolezza che ci sono sul percorso ancora molte sfide da affrontare e ulteriori momenti di incertezza da superare, di sicuro rimane solo il fatto che indietro non si torna più. E le aziende che non hanno fatto il grande salto verso il cloud nel corso del 2020 dovranno recuperare terreno nei confronti di quelle che invece – spesso per cause di forza maggiore – hanno già intrapreso il viaggio della trasformazione digitale anche rispetto ad applicativi e piattaforme mission-critical.

Guida definitiva alla cura del dato nel business 4.0

I dati sono il nuovo carburante del business. Scopri come proteggerli

 

WHITEPAPER

Miglior cloud storage significa maggiore affidabilità delle applicazioni mission-critical

Basti pensare al vantaggio che comporta l'aver migrato sistemi gestionali e suite di produttività sul cloud. A prescindere dal luogo in cui si trovano, dai dispositivi che hanno in dotazione e persino dalla qualità della connessione di cui dispongono, i collaboratori delle aziende che hanno scelto le migliori offerte di cloud storage e hosting hanno ora la facoltà di lavorare e condividere progetti da remoto o in sede sempre al 100% dell'operatività e senza mai scendere a compromessi sul piano della sicurezza.

È per esempio ciò che si può ottenere con suite come Google Workspace, che unifica in un unico account disponibile sempre e ovunque editor per testi, fogli di calcolo e presentazioni, ma anche applicativi di instant messaging, videoconferenza e collaboration. Al tempo stesso, specialmente su piattaforme che gestiscono dati delicati come quelle dell'ecosistema SAP, il cloud riduce al minimo i rischi di downtime e supporta le attività con backup automatici che riducono praticamente a zero la possibilità di perdere informazioni preziose per il business. Il tutto a costi sensibilmente inferiori a quelli che un'azienda dovrebbe sostenere per far girare gli stessi software on-premise: la stima è di un risparmio nell'ordine del 30%, a fronte di performance costanti e al netto delle attività di gestione e manutenzione dell'infrastruttura, che col cloud vengono meno.

 

Facendo leva sulla flessibilità della Nuvola, i dati generati dalle piattaforme mission critical possono essere inoltre salvati automaticamente in diverse classi di archiviazione. Il servizio Cloud Storage offerto da Google, per esempio, offre addirittura quattro opzioni, in grado di rispondere in modo preciso alle esigenze espresse non solo da ciascuna impresa (a prescindere dalle sue dimensioni) ma anche dalle singole business unit. Se l'opzione Standard è consigliata per archiviare i dati ad accesso frequente, tra cui siti web, video in streaming e app per dispositivi mobili, il Nearline Storage si contraddistingue per un basso costo d'esercizio: è quindi ideale per i dati che possono essere archiviati per almeno 30 giorni, inclusi dati di backup e contenuti multimediali long-tail. C'è poi il Coldline Storage, offerto a tariffe ancora minori, e adatto quindi a dati che possono essere archiviati per almeno 90 giorni, inclusi quelli per il ripristino di emergenza. L'Archive Storage, infine, rappresenta la soluzione perfetta per i dati che possono essere archiviati per almeno 365 giorni, inclusi gli archivi normativi.

Così il cloud aiuta le aziende a diventare vere digital company

Quanto descritto finora costituisce in realtà solo la premessa a un nuovo modo di intendere il business e, più in generale, il modo di lavorare. I Cloud provider non forniscono solo servizi di storage, di hosting, di business continuity e di backup, ma grazie alle capabilities tecnologiche di cui dispongono e alle skill che hanno maturato sui vari verticali possono diventare i partner perfetti per accelerare lo sviluppo dell'impresa – specialmente della PMI italiana – verso la dimensione digitale tout-court. Parliamo quindi di funzioni di data analytics avanzate per l'identificazione di nuove opportunità di business, strumenti di machine learning al servizio dell'ottimizzazione dei processi anche attraverso user experience sempre più appaganti e soluzioni di data protection all'altezza delle sfide che le organizzazioni hanno di fronte a sé.

Guida definitiva alla cura del dato nel business 4.0

I dati sono il nuovo carburante del business. Scopri come proteggerli

 

WHITEPAPER

Ti potrebbe anche interessare