Gruppo TIM
 
Gruppo TIM
 
Fisso

PREMIUM FIBRA BUSINESS
La Fibra ftth1000 di TIM stabile e sicura,
con le migliori soluzioni digitali. Scopri di più

TIM Premium Fibra Business

Mobile

TIM DELUXE PLUS
Sicurezza e affidabilità per le linee mobili
della tua azienda. Scopri di più

TIM Deluxe Plus

Prodotti

IPHONE 14 PRO
Acquista uno dei nuovi iPhone a partire da 29€ al mese, con pagamento a rate e protezione Kasko inclusa. Scopri di più

iPhone 14 Pro

Cloud Region: aprono in Italia i primi data center di Google in partnership con TIM

Cloud Region: aprono in Italia i primi data center di Google in partnership con TIM

Google e TIM aprono in partnership due nuove Cloud Region a Milano e a Torino. La presenza di data center sul territorio italiano porterà miglioramenti tecnologici, economici e sociali. 

 

cloud-region-data-center-google-italia
08.09.2022
time Tempo di lettura 2 minuti

L’apertura di due Cloud Region di Google in Italia è un passo importante per accelerare la trasformazione digitale di infrastrutture, aziende e pubblica amministrazione. I data center, infatti, portano alla velocizzazione dei flussi di dati, l’aumento dello spazio per l’archiviazione cloud e il miglioramento degli standard di sicurezza.

 

Tale innovazione si traduce in un risparmio di tempo e nell’ottimizzazione delle risorse con ricadute positive sul business. Si stima che le nuove cloud region genereranno un impatto economico fino a 3.3 miliardi di euro entro il 2025 e porteranno alla creazione di 65.000 nuovi posti di lavoro. Il tutto nel rispetto dell’ambiente, poiché Google è già carbon neutral dal 2007 e sarà carbon zero nel 2030.

Data center e Cloud Region: cosa sono 

Data center e cloud region sono due concetti strettamente connessi e per capire l’importanza del progetto italiano è bene chiarirli. I data center sono gli spazi fisici in cui si trovano le infrastrutture che governano i processi di creazione, archiviazione e distribuzione dei dati digitali. In un data center vengono ospitati i server, gli storage, gli hardware che supportano le attività digital degli utenti, come ad esempio i backup aziendali.

 

Più data center in rete creano una cloud region, attraverso la quale i fornitori cloud erogano i servizi agli utenti. La dislocazione fisica dei data center è molto importante, poiché data center vicini tra loro e agli utenti consentono alte prestazioni, come vedremo in dettaglio più avanti.

I data center di Google e la partnership con TIM

I data center di Google sono nati grazie alla partnership con TIM che ha identificato come una priorità la creazione di nuove cloud region in territorio italiano.

 

I vantaggi di questa collaborazione sono stati chiariti da Elio Schiavo, Chief Enterprise and Innovative Solutions Officer di TIM, che dichiara:

La partnership tra TIM e Google Cloud accelererà la digitalizzazione di aziende, Pubblica Amministrazione e privati cittadini. I Clienti beneficeranno di soluzioni digitali innovative, flessibili e sicure grazie alle nuove region italiane di Google Cloud e ai data center green di TIM.

 

Inauguriamo infatti un’infrastruttura strategica che unirà agli ingenti benefici economici previsti in Lombardia e in Piemonte anche importanti vantaggi per l’ambiente: il nostro network di data center, progettati e costruiti secondo criteri di eco-sostenibilità, consentirà significativi risparmi di CO2.

Elio Schiavo, Chief Enterprise and Innovative Solutions Officer TIM

Le due Cloud Region italiane di Google a Torino e Milano

La presenza di due cloud region in un territorio circoscritto è un fattore importante per la velocità dei processi e la sicurezza.

 

Le cloud region di Milano e Torino sono progettate per ospitare ognuna tre data center, collocati a distanza ravvicinata. Questo comporta una riduzione della latenza dell’80%. Con latenza si intende il tempo tra un comando e la risposta prevista, quindi più la latenza è bassa, più l’attuazione di un comando è veloce.

 

Per quel che riguarda la sicurezza, i data center italiani garantiranno il massimo dell’affidabilità. Se uno qualsiasi dei server avesse un guasto, verrebbe sostituito in automatico da un altro senza perdere alcuna informazione.

 

Seguendo lo stesso principio, le cloud region di Torino e Milano faranno da disaster recovery l’una dell’altra. La cloud region di Torino verrà aperta nei prossimi mesi, mentre quella di Milano è già stata inaugurata. Quest’ultima è connessa all’infrastruttura di Google, composta da un sistema globale di cavi in fibra ottica, sottomarini e sotterranei ad alta capacità. Offre ad aziende italiane e PA i seguenti servizi:

 

·         Compute Engine,

·         Google Kubernetes Engine,

·         Cloud Storage,

·         Persistent Disk,

·         CloudSQL eCloud Identity.

 

Gli utenti, inoltre, possono verificare la collocazione fisica dei propri dati e i criteri crittografici e organizzativi adottati da Google Cloud.

Quanti data center ha Google nel mondo?

Le nuove cloud region di Milano e Torino si inseriscono nel Network globale Google Cloud che conta 34 region e 103 zone. Gli utenti che usufruiscono dei servizi correlati provengono da 200 Paesi e territori nel mondo. L’Italia attualmente è con USA e Paesi Bassi uno dei tre paesi ad ospitare più di una cloud region.

 

L’apertura di due cloud region è un segnale dell’importanza strategica della digital trasformation in un paese come l’Italia.  

Multicloud

Tutta la flessibilità che serve alle Aziende

WHITE PAPER

 

Pensati per te