Altri Costi 

Altri costi di telefonia fissa

Prestazioni

COSTI DELLE PRESTAZIONI

Prestazioni

Contributo

Trasloco (1)  in caso di accesso RTG, ISDN Base, ADSL (TUTTO SENZA LIMITI ADSL, TIM SENZA LIMITI ADSL), FTTC/FTTE (TIM SENZA LIMITI XDSL, TIM START XDSL), FTTH (TIM SENZA LIMITI FIBRA)

 60,00 €

Subentro in caso di accesso RTG, ISDN Base, ADSL (TUTTO SENZA LIMITI ADSL, TIM SENZA LIMITI ADSL), FTTC/FTTE (TIM SENZA LIMITI XDSL, TIM START XDSL), FTTH (TIM SENZA LIMITI FIBRA)

16,20 €

Subentro in caso di accesso Professionale ADSL/ADSL 2+ ,SHDSL, FTTC/FTTE, FTTH

55,00 €

Trasloco (1) in caso di accesso ISDN Primario

154,94 €

Subentro in caso di accesso ISDN Primario

77,47 €

Cambio numero in caso di accesso RTG, ISDN Base

 60,00 €

Ammontare Anticipo Conversazioni (2)

100,00 €

Prezzi IVA esclusa

In caso di Trasloco della connettività broadband “Professionale” si riapplica il Contributo di attivazione previsto dall’offerta

Ritiro Apparati

COSTI PER RITIRO APPARATI

Costi per ritiro apparati

Contributo

Corrispettivo per ritiro TIR e/o modem Internet Professionale (3)

112,46 €

Prezzi IVA esclusa

NOTE

 

(1) Nel caso di realizzazione del collegamento RTG/ISDN del cliente alla rete telefonica pubblica di TIM nelle aree classificate come “Nuclei abitati” o “Case Sparse” il Cliente dovrà corrispondere a TIM anche un contributo supplementare a fondo perduto (di seguito “Contributo”).

 

Il Contributo che il Cliente dovrà corrispondere a TIM per richieste singole è pari al 30% del costo complessivo di installazione del collegamento calcolato secondo il listino allegato alla Delibera AGCOM n. 136/14/CONS (consultabile sul sito timbusiness.it).
In caso di più richieste contestuali (ossia sopraggiunte entro la fine lavori) che interessano lo stesso percorso di rete, la percentuale di Contributo a carico dei Clienti, limitatamente alle sole parti comuni dell’impianto, è pari al 50% del costo dell’impianto calcolato sulla base del medesimo listino e delle modalità previste dalla Delibera AGCOM n. 385/11/CONS, da ripartire equamente tra tutti i Clienti che hanno contestualmente richiesto l’allacciamento alla rete. Relativamente alle restanti parti dell’impianto specifiche per ciascuna utenza il Contributo dovuto da ciascun Cliente resta determinato nella percentuale del 30%.
L’importo del Contributo può essere pagato in un’unica soluzione o in 24 rate mensili.
Cliccando qui è possibile prendere visione delle Condizioni per la realizzazione dei collegamenti nelle aree classificate come “Nuclei abitati” o “Case Sparse”.
Anche in caso di trasloco della linea telefonica di base vale quanto sopra riportato in merito al Contributo a carico del Cliente nel caso di realizzazione del collegamento RTG/ISDN alla rete telefonica pubblica di TIM nelle aree classificate come “Nuclei abitati” o “Case Sparse”.

(2) L’ammontare anticipo conversazioni non è dovuto qualora il Cliente richieda la domiciliazione delle fatture su un proprio conto corrente, postale o bancario, ovvero concordi con TIM la prestazione di altri idonei mezzi di garanzia. La somma indicata è quella stabilita nell’entità minima, ma l’ammontare dell’anticipo può essere concordato con il Cliente sulla base del tipo di attività svolta.

(3) Detto importo sarà addebitato al Cliente in caso di recesso dall’Offerta per il ritiro del TIR e/o modem. Nel caso di cessazione contemporanea sia della componente TIR sia della componente modem, afferenti al medesimo accesso fisico, il corrispettivo di ritiro si applicherà una sola volta.